Aveva 11,5 grammi di hashish, 19enne nei guai

Denunciato dalla Polizia Locale a seguito di una vasta operazione di controllo a Bragarina.

Era già da qualche tempo che un gruppo di giovanissimi si riuniva nella zona di Bragarina, quando faceva buio e, con schiamazzi e urla, disturbava i residenti.

Il fatto era stato portato all’attenzione della Polizia Locale che, da qualche giorno, con l’appostamento degli agenti del Nucleo di Polizia Giudiziaria, in abiti borghesi, seguiva il comportamento dei giovani anche ai fine di individuare e reprimere un eventuale fenomeno di spaccio di sostanze stupefacenti tra i componenti del gruppo. La segnalazione era risultata peraltro preziosa, poiché già negli scorsi giorni gli agenti avevano denunciato un giovane per detenzione di stupefacenti a fine di spaccio



L’attività di ieri sera permetteva di individuare altri atteggiamenti sospetti infatti, verso le 19.00, gli agenti in borghese decidevano di intervenire, chiedendo l’ausilio della pattuglia in servizio nella Zona in cui è stato inserito il quartiere periferico nella recente riorganizzazione, per verificare se al loro arrivo, qualche elemento del gruppo avesse eventuali reazioni spia di comportamenti illeciti.


La strategia si rivelava giusta poiché, all’arrivo dell’auto di servizio con i contrassegni della Polizia Locale e con a bordo agenti in divisa, uno dei giovani tentava di allontanarsi frettolosamente verso Via Bragarina, venendo subito bloccato dalla pattuglia in borghese.


Da una prima perquisizione sul posto, gli operatori rinvenivano, nascoste dentro la fodera della giacca indossata dal giovane, ben 11 dosi di hashish pronte per essere spacciate.

Il ragazzo, un diciannovenne di nazionalità italiana residente nel quartiere, veniva condotto presso il Comando ove veniva portata a termine la perquisizione personale mentre, su disposizione del Magistrato di Turno, veniva effettuata anche la perquisizione domiciliare, tra lo stupore degli ignari genitori.

In totale gli agenti sequestravano circa 11 grammi e mezzo di droga suddiviso in dosi, circostanza incompatibile con la detenzione per uso personale, cosicché il giovane pusher veniva denunciato a piede libero per il reato di detenzione illecita ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed ora dovrà affrontare il conseguente processo penale.

Advertising
Advertising






 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Donazione paypal

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!