Trasformazione delle rampe sulla A12 in casello definitivo: la posizione di Confindustria

"Insieme al nuovo ponte di Albiano sarà una leva fondamentale per lo sviluppo del territorio".

 

Confindustria La Spezia accoglie con favore la notizia che Regione Liguria ha chiesto al Ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini di avviare l’iter amministrativo necessario a trasformare le rampe sulla A12 di Ceparana in un casello autostradale definitivo.



Riteniamo essenziale trasformare le rampe esistenti in un casello autostradale definitivo tenuto conto che le stesse hanno assunto, nel tempo, un’importanza strategica indipendentemente dall’apertura del nuovo ponte di Albiano Magra.


Le rampe hanno determinato, infatti, una riduzione dei tempi di percorrenza per le imprese ivi localizzate e rappresentano una viabilità alternativa sia per i residenti sia per le aziende, migliorando le condizioni di vita riducendo l’attraversamento dei centri storici ed urbani da parte dei mezzi pesanti.


Confindustria La Spezia, come si ricorderà, a seguito del crollo del ponte di Albiano Magra si è immediatamente attivata per segnalare le gravissime conseguenze che tale accadimento avrebbe comportato sia per la popolazione sia per le attività economiche che gravitano in quella parte del territorio.

La nostra azione si è sviluppata su vari livelli, attivando contatti in ambito toscano e ligure, sviluppando una proposta progettuale finalizzata a fornire risposte a breve termine alle esigenze delle aziende e dei residenti presentata al Ministro delle Infrastrutture e alle Istituzioni competenti che ha condotto alla costruzione delle due rampe di collegamento con l’autostrada.

Confindustria La Spezia, inoltre, esprime vivo apprezzamento per l’avanzamento dei lavori relativi alla costruzione del nuovo ponte che verrà realizzato nel rispetto dei tempi comunicati dal Commissario alla ricostruzione Ing. Soccodato.

La realizzazione di tale infrastruttura, unitamente alle rampe autostradali, rappresenterà sicuramente una leva fondamentale per lo sviluppo economico, sociale e produttivo del territorio.

Confindustria La Spezia, a seguito anche delle istanze pervenute dalle aziende associate e non associate presenti sul territorio interessato, auspica dunque di vedere accolta la richiesta formulata da Regione Liguria sulla opportunità di tale trasformazione, soprattutto in ottica di un necessario sviluppo infrastrutturale della zona e di un utilizzo maggiormente ecocompatibile della viabilità esistente.

Confindustria La Spezia

Advertising
Advertising






 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Donazione paypal

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!