Taglia la strada, causa un incidente e fugge: denunciata dalla Polizia Locale

Per la responsabile dell’accaduto è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per i reati di omissione di soccorso e fuga, per i quali rischia fino a 3 anni di carcere.

Evita l'auto che le taglia la strada durante un cambio di corsia e finisce contro le autovetture in sosta, riportando lesioni personali e gravi danni all'auto.

La vettura che ha provocato l'incidente si è allontanata ma la vittima, una donna di 48 anni residente in città, grazie all’intervento del Reparto Infortunistica della Polizia Locale, potrà far valere le proprie ragioni.



Erano le 9.20 di ieri mattina, quando una Fiat Panda, condotta da una donna di 45 anni residente a Castelnuovo, mentre percorreva viale Italia, in prossimità del semaforo di via Diaz, ha svoltato bruscamente a destra, costringendo la Renault Clio condotta dall’infortunata a sterzare verso il margine della strada, così da colpire due auto in sosta.


Dopo l’urto, la conducente dell’utilitaria, senza assicurarsi delle condizioni di salute della controparte, si è data alla fuga verso viale Amendola.


Mentre la persona ferita è stata trasferita d’urgenza al Pronto Soccorso per i traumi patiti, subito un motociclista si è posto all’inseguimento della donna, che è stata raggiunta nei pressi della Stazione ferroviaria e, messa di fronte alle proprie responsabilità, questa comunque non ha inteso porsi a disposizione per l’accertamento dei fatti, allontanandosi definitivamente.

Gli agenti del Reparto infortunistica, grazie alla testimonianza del centauro e dalla visione delle immagini del circuito di videosorveglianza, è riuscita ad individuare la targa del veicolo coinvolto nell’evento ed a rintracciare, con l’aiuto dei colleghi della Polizia Locale di Castelnuovo, colei che si era data alla fuga.

La donna, che ha dichiarato di aver avuto una urgenza legata alla propria attività, si è presentata dopo qualche ora al Comando della Polizia Locale, ove, messa alle strette, ha ammesso il proprio coinvolgimento nell’incidente.

Per la responsabile dell’accaduto è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per i reati di omissione di soccorso e fuga, per i quali rischia fino a 3 anni di carcere nonché la multa per la manovra improvvisa posta in essere, con la decurtazione di 22 punti ed il conseguente ritiro della patente di guida.

Advertising
Advertising






 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Donazione paypal

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!