Portus Lunae Art Festival torna con "furore" nell’Area Archeologica di Luni

di Alessio Boi - La settima edizione del festival si terrà dal 27 giugno al 2 agosto all’Anfiteatro di Luni. Aiace è lo spettacolo di apertura: debutterà in anteprima nazionale.

Tre spettacoli e tre modi diversi di declinare “il furore”, tema centrale della settima edizione del Portus Lunae Art Festival, organizzato dal Teatro Pubblico Ligure, STAR (Sistema Teatri Antichi Romani) e il Comune di Luni.

Il primo è quello del guerriero Aiace per l’onore delle armi non riconosciuto, segue Armida, che concede il suo amore al più temuto dei nemici da cui è abbandonata, e chiude Orlando, che nel poema di Ludovico Ariosto perde il senno che deve recuperare volando sulla Luna.



La forza irresistibile che muove i personaggi è il filo conduttore della rassegna di spettacoli teatrali che si terrà dal 27 giugno al 2 agosto all’Anfiteatro romano.


L’ingiustizia subita da Aiace e il suo desiderio di vendetta debutterà in anteprima nazionale il 27 giugno: il primo spettacolo tratto dalla tragedia greca di Sofocle, con la regia di Sergio Maifredi, porterà Luni all’attenzione del pubblico fuori dalla provincia spezzina. Martedì 19 luglio sarà il turno di “Armida” dalla Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso, interpretata da Maddalena Crippa, con l’introduzione di Corrado Bologna, docente alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Chiudono la rassegna David Riondino e Dario Vergassola: saranno i protagonisti di “Astolfo sulla Luna e altri viaggi fantastici nei poemi cavallereschi” e danno alla rassegna teatrale un tocco di avventura e fantasia.


“Viviamo con grande entusiasmo l’apertura di questo festival: nel momento storico che stiamo vivendo è difficile organizzare eventi e mettere insieme i programmi” dichiara Marcella Mancusi, funzionario archeologico della Direzione Regionale Musei Liguria.

“Siamo orgogliosi di proporre eventi di grande qualità - interviene il sindaco di Luni Alessandro Silvestri - dobbiamo valorizzare le nostre bellezze storiche ed è importante attrarre turisti anche con eventi importanti di questo tipo”.

Sergio Maifredi, direttore artistico Teatro Pubblico Ligure, dichiara: “Quest’anno andiamo in scena con una tragedia greca, che sarà lo spettacolo di apertura - e ancora - per questa edizione abbiamo fatto investimenti di tipo economico ed emotivo: abbiamo fatto un upgrade e abbiamo lavorato per portare al festival un pubblico eterogeneo”.

Tutti gli spettacoli sono preceduti da una visita guidata alle 19.30 con partenza dall’Anfiteatro al costo di 2 euro.

L’ingresso per gli spettacoli è gratuito ma la capienza è di 200 persone e per assicurarsi un posto bisogna prenotare al 3336118748. L’orario di inizio di tutti e tre gli spettacoli è le 20.45.

Advertising
Advertising






 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Donazione paypal

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!