Sicurezza stradale: controlli a tutto campo da parte della Polizia Locale

Patenti sospese, revisioni omesse e sorpassi pericolosi 

Con il recente incremento delle unità a disposizione per il presidio del territorio, la Polizia Locale della Spezia, sul fronte della viabilità e della sicurezza stradale, impegna quotidianamente diverse pattuglie per effettuare controlli sia in modalità appiedata che con l’ausilio dei veicoli di servizio. Oltre all’ordinario accertamento delle violazioni più ricorrenti, le pattuglie sul territorio, tramite posti di blocco mirati o controlli dinamici, stringono sempre di più le maglie attorno a coloro che presentano gravi irregolarità sui documenti di circolazione. Nella giornata di ieri, in pieno centro, ad esempio, una pattuglia notava un motociclista che sorreggeva il manubrio con una sola mano e con l’altra teneva una stampella.

Subito fermato, l’uomo, un 60enne residente in città, appariva in condizioni psico-fisiche compromesse ed a stento riusciva a mantenere in equilibrio il mezzo a due ruote; da controlli più approfonditi, effettuati con l’ausilio della Centrale Operativa del Comando, si accertava che la patente gli era stata sospesa a tempo indeterminato sin dal febbraio dello scorso anno, in quanto non aveva superato la visita medica collegiale disposta a suo carico, proprio per verificare se ancora possedesse i requisiti per guidare.



Gli Agenti procedevano quindi a termini di legge, verbalizzando a carico del trasgressore la violazione per guida con patente sospesa, che prevede una sanzione che va da un minimo di euro 2.046 ad un massimo di euro 8.186; il verbale è stato subito trasmesso in Prefettura che, oltre a decidere l’importo della sanzione, applicherà la misura, a carico del conducente, della revoca della patente di guida. L’uomo, quindi, perderà definitivamente ogni titolo di abilitazione.


Stante la palese condizione del conducente, d’obbligo anche la contestazione per aver guidato senza possedere i necessari requisiti psico-fisici; per quanto riguarda il motociclo è intervenuta terza persona conoscente del trasgressore che lo ha condotto in sicurezza presso il luogo di custodia ove permarrà per i successivi 120 giorni di fermo amministrativo. Qualora l’uomo venisse colto un’altra volta a guidare abusivamente, verrebbe multato per guida senza patente e, in luogo del fermo amministrativo, si applicherà la confisca definitiva del mezzo a due ruote.


Nel frattempo, nel quartiere di Mazzetta, un’altra pattuglia fermava un’autovettura condotta da una donna che non aveva al seguito alcun documento di guida; anche in questo caso il controllo effettuato tramite banche dati consentiva di appurare che per il mezzo non era stato registrato il passaggio di proprietà e che l’auto era stata sottoposta a revisione l’ultima volta nel 2017 ed erano quindi state omesse ben due scadenze di fila. Anche in questo caso sanzioni a tre zeri e la sospensione immediata dell’autovettura dalla circolazione.

Attenzione viene posta anche nei confronti di coloro che compiono manovre azzardate e pericolose per sé e per gli altri: è questo il caso di un motociclista che, ieri pomeriggio, mentre percorreva la Via Fiume in una situazione di traffico intenso, giunto all’incrocio con la Via Milano sorpassava a velocità sostenuta alcuni veicoli spostandosi contromano e rischiando un incidente frontale.

La manovra veniva notata da una pattuglia in auto della Polizia Locale che, appena possibile, lo fermava in condizioni di sicurezza contestandogli il sorpasso vietato all’incrocio, con il ritiro immediato della patente di guida, che verrà inviata in Prefettura per il provvedimento di sospensione fino a tre mesi.

Advertising
Advertising






 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Donazione paypal

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!