La presentazione del volume "Castello di Madrignano" a cura di Michele Cogorno e Mauro Moriconi

Venerdì 2 dicembre 2022, ore 15:00 al Castello di Madrignano.

Verrà presentato al pubblico il volume “Castello di Madrignano” a cura di Michele Cogorno e Mauro Moriconi, architetti del Segretariato Regionale del MiC per la Liguria, dentro i suggestivi spazi del castello stesso.

L’opera, edita da SAGEP Editori nel 2021, ha l'obiettivo di illustrare il percorso progettuale e realizzativo che ha condotto la Soprintendenza di riferimento al restauro e riuso dei resti del Castello Malaspina di Madrignano (Calice al Cornoviglio, SP).



In tale lavoro si è reso opportuno un approccio sinergico tra le diverse competenze in campo: la presentazione del testo a stampa al pubblico sarà finalizzata a diffondere i contenuti del libro.


Sono previsti gli interventi del Sindaco di Calice al Cornoviglio Mario Scampelli e del precedente Sindaco Alberto Battilani (oggi sindaco di Bolano), entrambi partecipi della fase ideativa e realizzativa; di Cristina Bartolini, Soprintendente ABAP per la città metropolitana di Genova e la provincia di La Spezia; di Anna Boato, professore associato di restauro, Dipartimento di Architettura e Design dell’Università di Genova; di Michele Cogorno e Mauro Moriconi, progettisti dell’intervento del Segretariato Regionale del MiC per la Liguria.


Al termine della presentazione, se le condizioni lo permetteranno, i progettisti saranno disponibili per una visita al castello.

Ingresso gratuito, fino ad esaurimento posti.

I molti castelli della Liguria, memoria e presenza di un passato stratificato, rappresentano un tema che la Soprintendenza ha cercato di affrontare, dando risposte concrete.

Il volume “Castello di Madrignano”, a cura di Michele Cogorno e Mauro Moriconi, SAGEP Editori 2021, ha l'obiettivo di presentare al pubblico il percorso che ha condotto la Soprintendenza al restauro e riuso dei resti del Castello Malaspina di Madrignano (Calice al Cornoviglio, SP).



Un percorso progettuale e realizzativo che, nonostante le dimensioni limitate del bene, le cui stratificazioni si sviluppano dal Medioevo al XVIII secolo, ha comportato la soluzione di articolate e complesse problematiche attraverso l'approccio sinergico tra le diverse competenze in campo.

Il testo è strutturato in tre parti.
La prima vuole testimoniare le ragioni del progetto, documentando concretamente il lavoro svolto sul manufatto e gli assunti teorici su cui si fonda l'intervento.
La seconda parte è volta a inquadrare l'intervento di restauro, raccogliendo tre diversi saggi che, procedendo dal particolare al generale, approfondiscono diversi aspetti riguardanti il castello e il suo contesto storico.
La terza parte, in Appendice, raccoglie gli apparati indirizzati a chi voglia approfondire la vicenda del bene culturale.

La Presentazione, che fa seguito alla precedente occasione dell’11 novembre alla Biblioteca Universitaria di Genova - dibattito sul nuovo intervento nel restauro, contestuale alla presentazione del volume a stampa, coinvolgerà il sindaco Mario Scampelli ed il precedente sindaco Alberto Battilani, Cristina Bartolini, Soprintendente ABAP per la città metropolitana di Genova e la provincia di La Spezia, Anna Boato, docente di restauro architettonico che ha scritto un saggio nel libro, Michele Cogorno e Mauro Moriconi, progettisti dell’intervento e funzionari del Segretariato Regionale del MiC per la Liguria.

Si segnala che l’evento è patrocinato dall’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di La Spezia, attestando 2 CFP.






 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Donazione paypal

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!