"Prepotenza fascista al Canaletto", la condanna di +Europa

Il partito parla di "comportamento vile nei confronti dei soci, che con le loro iniziative proteggono la democrazia e favoriscono la fratellanza".

Più Europa condanna con fermezza l’aggressione e l’intimidazione che un manipolo di fascisti ha compiuto sabato nei confronti del Circolo ARCI del Canaletto, che non ha avuto conseguenza per esclusivo merito del comportamento coraggioso e responsabile dei presenti.

Un obiettivo scelto non a caso, poiché il Circolo del Canaletto è da sempre un presidio antifascista, nel quale albergano i valori della Repubblica nata dalla Resistenza.



Un comportamento vile nei confronti dei soci, giacché, con le loro iniziative, proteggono la democrazia, favoriscono la fratellanza e promuovono la cultura.


Più Europa, nell’esprimere solidarietà e vicinanza al Circolo Arci del Canaletto ed a tutta l'Arci, invita le Istituzioni e gli Organi preposti all’ordine pubblico affinché adottino ogni iniziativa utile, sia per far sì che siffatti, inaccettabili episodi -in antitesi con la nostra Costituzione- non si ripetano, sia perché non restino impuniti coloro che li hanno compiuti.


Coordinamento Più Europa La Spezia






 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Donazione paypal

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!