B2B Mare La Spezia, l'evento di business matching conferma la città leader nella blue economy

Oltre 100 imprese coinvolte e 200 incontri.

B2B Mare La Spezia, al centro della blue economy, la prima edizione è un successo con un centinaio di imprese coinvolte, alcune attive a livello internazionale, e 200 incontri in programma. Questa mattina presso il terminal crociere spezzino ha avuto inizio un evento che conferma la nostra città come leader della nautica.

B2B Mare La Spezia è un evento di business matching destinato alle imprese del settore, una serie di meeting volti a incrociare domanda e offerta nel settore nautico e nelle filiere collegate. L’economia del mare rappresenta un comparto fondamentale della nostra città e per molte imprese piccole, medie e grandi La Spezia è un ottimo crocevia per trovare partnership.



L’iniziativa è stata realizzata da Confindustria La Spezia e Cna con il contributo di Camera di Commercio Riviere di Liguria e con il patrocinio di Miglio Blu La Spezia Nautica District, Città della Spezia, Regione Liguria e Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale. Nell’ambito dell’evento sono presenti anche Cisita, Scuola nazionale trasporti e logistica, Its La Spezia, Promostudi e le aziende Gesta, Zurich, Rina e Cetus, oltre ai grandi players del territorio come Sanlorenzo, Fincantieri e Distretto Ligure delle Tecnologie Marine.


La portualità, la nautica e il mare formano il fulcro di uno sviluppo che sta prendendo il volo. Comprendere le dimensioni di queste industrie permette di valutare molte prospettive di crescita del territorio.


A sottolineare questo aspetto è il Presidente dell’Autorità di Sistema di Autorità Portuale Mario Sommariva, che spiega: “Quest’iniziativa è estremamente importante per il respiro strategico che propone, sia in termini numerici che qualitativi, in quanto costruisce in modo solido un evento da portare avanti nel tempo perché capace di dare struttura ad una filiera produttiva che coinvolge imprese a livello nazionale e internazionale".
Continua Sommariva: "Iniziative come queste rafforzano anche nella cittadinanza una forte consapevolezza, economia marittima e porto nel loro complesso valgono una produzione di ricchezza di 4 miliardi di euro, 15mila occupati, numeri importanti che danno alla Spezia una dimensione nazionale.”

Le radici che le imprese hanno messo sul nostro territorio hanno bisogno di trovare un riscontro nella collaborazione con le istituzioni. Ad esprimere il suo supporto all’iniziativa è il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini: “Il nostro territorio punta a diventare un leader mondiale, bisogna investire in scambi, innovazione e tecnologia, anche dal punto di vista economico viviamo una grande vivacità e crescita, il modello a cui si puntava è divenuto una realtà, la collaborazione tra imprese e istituzioni è fondamentale e oggi siamo qui per ribadirlo.”

Marco Casalino, segretario generale Cciaa, afferma: “Eventi come questo ci permettono di comprendere passaggi importanti, in questo caso dobbiamo vedere questa giornata come la speranza di una vera ripartenza dopo le difficoltà date dalla pandemia e dai rallentamenti dovuti all’aumento dei prezzi, ma il Miglio Blu oggi passa da logo a realtà, dopo una grande pianificazione vediamo finalmente i risultati concreti di un progetto che diventa business.”

Pubblico e privato si incontrano e dialogano per dare risonanza alle attività del territorio, ognuna con le sue peculiarità, allo scopo di creare un polo di riferimento.

Il presidente di Cna La Spezia Davide Mazzola ha espresso grande soddisfazione per l’adesione: “Vediamo una crescita della blue economy frutto di un lavoro di squadra che coinvolge numeri molto rilevanti a livello regionale e nazionale, questo evento è il tassello che permette al piccolo artigiano di conoscere i grandi players e alle imprese di trovare ciò che cercano. Viviamo una dinamica che ci deve far sperare, formazione e mondo del lavoro qui si incrociano e funzionano.”

Molte delle aziende presenti lavorano soprattutto con l’export e vedono nella nostra città un trampolino di lancio. La collaborazione tra Cna e Confindustria ha permesso di arrivare ad un numero elevato di partecipanti.

Il presidente di Confindustria La Spezia Mario Gerini ha concluso la presentazione dicendo: “100 imprese aderenti e 200 incontri business to business, non possiamo che ringraziare il personale che ha permesso alla macchina organizzativa di funzionare, auguro a tutti un buon lavoro”.

 






 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Donazione paypal

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!