Nella Giornata Mondiale dell’Olivo visite guidate alla Villa romana del Varignano

Alla scoperta del sito archeologico che conserva i resti del più antico frantoio oleario della Liguria.

Sabato 26 novembre la Villa romana sarà aperta dalle 8.30 alle 18.30 e straordinariamente propone visite guidate alla scoperta del sito archeologico che conserva i resti del più antico frantoio oleario della Liguria.
La Villa romana è inserita in un contesto paesaggistico-ambientale di notevole bellezza, in un’insenatura protetta in località Le Grazie di Porto Venere. Il complesso faceva parte di un sistema di approdi e proprietà terriere realizzato dai Romani nell’ampio golfo della Spezia e correlato al vicino porto della colonia di Luna.
La villa era parte integrante di un ottimo fondo agricolo di circa 30.000 metri quadrati coltivato a oliveto, forse anche con zone boschive e di pascolo. Il quartiere adibito alle attività produttive si sviluppava con edifici dedicati alla lavorazione delle olive e allo stoccaggio dell’olio. Organizzato secondo i precetti del De agri cultura di Catone, era costituito dall’impianto delle macchine per la spremitura e dalla grande cella olearia che doveva contenere almeno 50 giare. Eccezionalmente conservati sono i resti del locale dei torchi, dove erano alloggiate due presse olearie del tipo più antico descritto da Catone, azionato da leve e funi.

Sabato 26 novembre visite guidate ore 10.00 -11.00 -12.00 -14.00 – 15.00
Non è necessaria la prenotazione.
Le visite sono comprese nel biglietto di ingresso: intero 3€, ridotto 2€, gratuito minori 18 anni.




Per informazioni
Villa romana del Varignano
Via Varignano Vecchio, Porto Venere (loc. Le Grazie)
www.musei.liguria.beniculturali.it/villa-romana-del-varignano
0187.790307 | drm-lig.villaromana.varignano@beniculturali.it








 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Donazione paypal

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!