Al Cardarelli un seminario di difesa personale per i geometri di oggi e di domani

Si è svolto nei giorni scorsi presso l’Auditorium dell’Istituto Scolastico Cardarelli un Seminario, organizzato dallo stesso Istituto e dal Collegio del Geometri della Spezia, in materia di difesa personale.

L’incontro è stato aperto dal Presidente del Collegio, geom. Stefano Giangrandi, che ha illustrato il senso dell’iniziativa, e dal saluto dell’Assessore Giulio Guerri per conto dell’Amministrazione Comunale della Spezia. La professoressa Rita Donno ha fatto gli onori di casa per conto del corpo insegnante dell’Istituto.



La parte didattica è stata svolta dai maestri della società sportiva “Il Club-Pugilistica Spezzina”. La giornata di studio era rivolta non solo a geometri iscritti all’Albo, ma anche ad alcune classi del Cardarelli da cui matureranno i futuri professionisti. L’iniziativa si colloca nell’attività di promozione sportiva svolta dalla FIJLKAM, la federazione del CONI per il judo, la lotta, il karate e le arti marziali, per dare l’opportunità a tutti di conoscere le proprie possibilità e i propri limiti, fisici e mentali. di fronte ad una aggressione e imparare alcune semplici tecniche di difesa, appositamente studiate per i “non atleti” nell’ambito del Metodo MGA frutto della collaborazione tra più maestri delle varie arti marziali.


Il corso, che ha riconosciuto due crediti formativi ai geometri partecipanti, è stato inquadrato anche come una difesa da rischi professionali (il geometra è a contatto con persone di ogni genere, a volte in situazioni un po’ critiche, soprattutto quando svolge funzioni per conto della magistratura) per cui è bene che il professionista sappia come comportarsi se si trovasse in brutti frangenti, in primo luogo allontanandosi da un eventuale pericolo.


I tre docenti hanno trattato aspetti diversi della difesa. Alessandro Casseri, Magistrato Onorario e Insegnante di MGA, ha affrontato gli aspetti legali della legittima difesa mentre Marco Valdettaro, criminologo e maestro di boxe, ha affrontato gli aspetti psicologici che condizionano la difesa da parte dell’aggredito. La parte pratica, in palestra, è stata svolta con gli alunni del Cardarelli e con i colleghi, da Augusto Peghini, geometra e Istruttore di Ju Jitsu e MGA.






 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Donazione paypal

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!