Tarros, che peccato: troppe ingenuità nel finale e la capolista espugna il Palasprint

I bianconeri tengono bene testa a Castelfiorentino per quasi tutta la gara, ma con qualche errore nei concitati minuti finali regalano i due punti ai toscani.

“Abbiamo giocato bene contro una squadra fortissima, ma abbiamo buttato via la partita con qualche ingenuità di troppo nel finale. Abbiamo sprecato due palloni fondamentali e quando commetti questi errori non puoi pensare di vincere la gara. Peccato davvero”, non nasconde il proprio rammarico il Presidente dello Spezia Baket Club Tarros Danilo Caluri al termine della partita persa nei secondi finali contro la capolista Castelfiorentino.

“Loro – sottolinea – non sono primi per caso, hanno dimostrato anche contro di noi tutto il loro valore, ma dopo una buona gara da parte nostra buttare via tutto così è un peccato”. Peccato davvero, perchè la Tarros ha tenuto bene testa alla capolista e ha tenuto aperto tutto sino alla fine. Negli ultimi due minuti, però, quando davvero un errore costa la gara, ha commesso troppe ingenuità ed ha praticamente consegnato i due punti agli avversari. L'avvio di gara è un continuo botta e risposta, ma alla fine del primo tempino i bianconeri trovano un break che permette loro di allungare e chiudere la frazione in vantaggio: nell'ultimo minuto e 40 secondi i toscani non segnano e i bianconeri si portano sul +7 (23-16). La seconda frazione inizia con due canestri dei padroni di casa ed altrettante palle perse degli avversari ed il vantaggio della Tarros tocca la doppia cifra. Un divario che si manterrà, con poche oscillazioni, sino a 4 minuti dalla pausa lunga, poi Castelfiorentino piano piano si riavvicina fino a riportare la situazione quasi in parità. A metà gara il tabellone segna 42-41.



Al ritorno sul parquet sono gli ospiti a portarsi in avanti, arrivando loro ad avere un vantaggio in doppia cifra ma, nonostante conducano sempre, i bianconeri riescono quasi ad azzerare il gap e vanno ai dieci minuti conclusivi sotto di due sole lunghezze (67-69). Si decide tutto nella frazione conclusiva e ora si procede davvero punto a punto: il risultato è 71-71 a 5 minuti dalla fine; 77-77 a 3'30'' dalla sirena, poi la Tarros trova due canestri ed è 81-77.


La risposta di Castelfiorentino arriva dalla lunetta prima e dal tiro poi ed è di nuovo parità: 81-81 a con 1'30'' da giocare. Ci sono due liberi per i padroni di casa, ma ne entra solo uno (82-81), poi due per gli ospiti, che invece li piazzano entrambi e si portano di nuovo avanti, 82-83, poi sempre dalla lunetta chiudono la pratica. Il tabellone segna 82-87 al suono ineluttabile della sirena. Vittoria per Castelfiorentino, che è la prima squadra, in questo campionato, ad uscire dal PalaSprint con i due punti. Peccato perchè, per come si era messa la partita, il finale avrebbe potuto essere diverso.


Ora la Tarros deve subito cercare di tornare alla vittoria: la prossima partita è sabato 28 gennaio alle 20.30 sul parquet della Mens Sana Siena.

Spezia Basket Club Tarros – Solettificio Manetti ABC Castelfiorentino: 82-87 (23-16; 42-41; 67-69)

Spezia Basket Club Tarros: Bolis 6, Ramirez 8, Menicocci n.e., Marrucci 5, Gaspani n.e., Seskus 15, Vignali 12, Fazio 0, Pietrini n.e., Balciunas 28, Tedeschi 8. Coach Scocchera

Solettificio Manetti ABC Castelfiorentino: Lazzeri C. 4, Lilli n.e., Pucci 17, Scali 14, Cantagalli 25, Nepi n.e., Tavarez 0, Lazzeri A. 3, Cantini 1, Ticciati n.e., Cicilano ,n.e. Belli 23. Coach Angiolini






 

Gazzetta della Spezia & Provincia non riceve finanziamenti pubblici, aiutaci a migliorare il nostro servizio con una piccola donazione. GRAZIE

Condividi!

Fai conoscere questa notizia anche ai tuoi amici!